ASUS Transformer Book TX300

ASUS Transformer Book TX300 è un ibrido da 13.3 pollici, un notebook di fascia alta con schermo removibile, basato su CPU Ivy Bridge e Windows 8, in prevendita in Italia nella sua configurazione top-di-gamma e previsto per la primavera 2013.

Ecco i punti chiave della recensione:

  • il telaio è fabbricato in alluminio, vetro e metallo, ed ha molte linee in comune con la serie di Ultrabook Zenbook;
  • dimensioni di 340 x 123 x 11 mm e peso di 950 grammi non rendono lo schermo molto portabile;
  • sul retro è presente un imponente set di griglie per la ventilazione della CPU;
  • anche la tastiera dock è realizzata con materiali di pregio, soprattutto alluminio spesso;
  • il connettore di alimentazione sulla dock è di tipo magnetico;
  • la dock integra un secondo disco, una seconda batteria e porte aggiuntive;
  • il sistema di aggancio al tablet è molto pratico, ma il peso della parte tablet non aiuta la stabilità quando si muove o inclina lo schermo e il connettore di collegamento sembra un po’ leggero;
  • il display è un IPS 1920×1080 pixel di fascia alta, ma è privo di digitalizzatore attivo;
  • la tastiera retroilluminata viene definita come la migliore vista sui prodotti ASUS;
  • la configurazione provata, con CPU Core i7, GPU HD4000, 4GB di RAM e dischi SSD 128GB + HDD 500GB è discretamente potente, e si adatta a tutti i contesti dove è richiesta una certa potenza di calcolo. La GPU HD4000 permette anche un’accettabile esperienza di gioco;
  • il modulo SSD SATA III è un Sandisk U100 discretamente veloce, mentre il disco HDD nella dock è un Hitachi SATA II 5400rpm da 2.5 pollici e 7 mm;
  • Windows 8 si avvia in 10 secondi (da freddo) e si risveglia all’istante;
  • le temperature sono buone, mai fastidiose, ma la ventolina si fa sentire quando sotto carico;
  • la batteria di Transformer Book è una 38Wh, la dock ne ha una da 23Wh;
  • l’autonomia varia a seconda di molti fattori, perché ci sono molti componenti chiamati in causa. ASUS pre-installa un sofisticato software per abilitare o disattivare parti della dock e del tablet, così da risparmiare energia quando non una certa funzione non serve;
  • questi scenari di utilizzo modificano anche le priorità di utilizzo delle due batterie;
  • nei test, il solo tablet ha mediamente permesso un’autonomia di 4 ore, mentre assieme alla dock si arriva a 6 ore di utilizzo (ma leggete questa parte della recensione completa perché ci sono molte considerazioni interessanti sui consumi);
  • ci sono quattro altoparlanti, due sul tablet e due nella dock;
  • la scheda wireless è una Qualcomm Atheros AR9485WB-EG, buona nei test ma senza supporto WiDi.

In breve, su ASUS Transformer Book TX3000 c’è molto potenziale hardware, un’ottima costruzione e uno dei migliori display della categoria, ma anche i limiti su autonomia e portabilità che sono soliti di questa categoria di prodotti e che verranno risolti, si crede, con la prossima generazione di processori Intel Core. Vedremo se nei prossimi giorni arriveranno altre recensioni. Sotto il video di ultrabookreview.